canerocky

LEIDAA CAMPOBASSO: AIUTIAMO IL VECCHIO ROCKY A TROVARE CASA

Sono un cane del canile, un po’ sordo, vecchio e con un tumore e questo è il mio ultimo desiderio: l’amore di una famiglia!

Mi chiamo Rocky, sono un meticcio di circa 20 kg, sono solo e triste e all`etá di 10 anni mi ritrovo in canile ad affrontare una situazione molto delicata. Per mia fortuna il gestore del canile ha notato che qualcosa non andava e mi ha fatto visitare. Purtroppo mi è stato diagnosticato un tumore nasale, ma dovrò fare una serie di accertamenti per sapere se potrò essere operato.
Dato che non posso stare in canile in queste condizioni, Gianni ha parlato con le sue amiche volontarie e così ora saranno loro a prendersi cura di me.

Sono un cane molto paziente, tranquillo, dolce e disciplinato. Fisso continuamente la porta del mio box senza mai distogliere lo sguardo, ma appena sento che qualcuno cammina fra i box mi affaccio con il musotto fra il cancello d`ingresso e la siepe, guardo e aspetto una coccola. Se vedo che il bipede si avvicina proprio a me slurp… faccio partire un bacetto. Di tanto in tanto vedo anche volti che passano senza mai guardarmi, e a volte, per consolarmi, mi dico: ” È meglio che non mi abbia visto”!

La mia vita comincerà quando conoscerò l’amore di una famiglia… la mia famiglia!
Anch’io allora sarò felice, sarò chiamato per nome, sentirò il calore della casa che diventerà anche la mia. Sentirò una voce che parlerà con me, e anche se non sempre capirò tutto quello che mi sarà detto, io la porterò nel mio cuore, insieme a ogni carezza che mi sarà data. Forse non saprò spiegarmi, io non parlo la vostra lingua, ma sono certo che leggerete la gratitudine nei miei occhi.

Non fatemi restare “nel mio mondo”, il canile.

Tutte le sere guardo quel po’ di cielo che intravedo dal mio box e prego affinché giunga la tanto aspettata telefonata e immagino che sia la mia mamma che mi ha scelto per la vita. Aspetto che mi prenda con sé, così anche io potrò dire con orgoglio: “Questa è la mia famiglia!”.

Sarò affidato sverminato, vaccinato e microchippato. Sono adottabile al centro e Nord Italia con controlli pre e post adozione e documenti di affido.

Chiamate le mie zie Gigliola al seguente numero 3939122556, Maria al numero 3284443561 e Mariagrazia al 3477041091, loro vi daranno tutte le notizie (se non rispondessero lasciate un SMS anche su WhatsApp e sarete richiamati).

Se desiderate aiutare a sostenere le spese veterinarie con una donazione, contattate le mie zie in privato e vi daranno tutte le spiegazioni che mi riguardano.

carreseprimonumero-1

SAN MARTINO IN PENSILIS, LEIDAA: “SULLA CARRESE TOMA HA GETTATO LA MASCHERA”

“Sono dispiaciuta del fatto che appena eletto, il presidente entrante della Regione, Toma, sia intervenuto contro l’ordinanza del Prefetto e quindi contro il benessere degli animali. Dicono che si tratta di una tradizione, ma che tradizione è quella che comporta la sofferenza degli animali, perché i buoi vengono pungolati e frustati per farli correre? Per noi non è una tradizione, è solo crudeltà. A pochi giorni dal voto, Toma ha già gettato la maschera e fatto conoscere il suo vero pensiero sugli animali. Non avrebbe proprio dovuto intromettersi. Non dimentichiamoci che appena una settimana fa una persona è morta in una manifestazione analoga”. Lo scrive in una nota Maria Lanzillo, responsabile della sezione di Campobasso della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente.

danko

LEIDAA CAMPOBASSO, APPELLO PER CURARE DANKO IL CANE INVESTITO

Lui è Danko, un dolce nonnino di circa 9 anni. E’ stato trovato investito ed è stato accalappiato e portato al canile di Ripabottoni (CB). Purtroppo Danko ha il treno posteriore immobile, non riesce ad alzarsi e a camminare, per questo è stato subito preso dal canile dalla volontaria Maria Lanzillo della Leidaa di Campobasso ed è stato portato dal veterinario. Il veterinario purtroppo dalle lastre ha rilevato una riduzione tra lo spazio delle vertebre e ci ha prescritto una risonanza per accertare l’entità del danno ricevuto. Probabilmente Danko aveva anche un padrone perché è stato trovato con un collare al collo, purtroppo però nessuno l’ha reclamato. La risonanza è fissata per la settimana prossima, senza questo fondamentale esame non possiamo sapere i danni subiti da Danko e non possiamo procedere a cure mirate.
Abbiamo bisogno di donazioni, anche piccolissima, per raggiungere la cifra iniziale della risonanza pari a 350,00 euro. Ci aiutate? anche solo facendo girare il post. Grazie a tutti.
Di seguito i riferimenti per le donazioni. Man mano pubblicheremo ricevute e risultato degli esami sostenuti.

Iban:IT35L0526203802CC1401256026
Intestato a leidaa sezione di Campobasso – causale:Danko;
oppure poste pay numero:4023600656669100 intestata a Maria Lanzillo.
Per stalli, adozioni e per maggiori informazioni: Maria 328444356

caneleidaacampobasso

LEIDAA CAMPOBASSO TROVA CASA A UNA VENTINA DI QUATTROZAMPE DEL CANILE

La presidente della sezione della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente di Campobasso, Maria Lanzillo, promuove da mesi una serie di adozioni di animali del canile di Ripabottoni. Giusto oggi è partita una staffetta di cinque cani, di cui 3 diretti a Milano, uno ad Ivrea e uno a Forlì. I cinque cani in partenza, così come i 20 già adottati, hanno già delle famiglie adottive che li aspettano. Per aiutare chi non ha ancora avuto la fortuna di essere adottato Lanzillo ha lanciato una petizione sulla pagina Facebook della Leidaa di Campobasso. “Al momento – scrive – non abbiamo bisogno di cibo e coperte, bensì di donazioni economiche finalizzate al pagamento delle staffette per farli partire e di collari, pettorine e guinzagli per accompagnarli nel loro viaggio verso casa. Potete spedire al seguente indirizzo: Maria Lanzillo, contrada coste 37- 86019 – Vinchiaturo. Per donazioni invece: Iban:IT35L0526203802CC1401256026 intestato a Leidaa sezione di Campobasso- causale:emergenza neve; oppure poste pay numero:4023600656669100 intestata a Maria Lanzillo.

canileneve

LEIDAA CAMPOBASSO: AIUTIAMO IL CANILE SOMMERSO DALLA NEVE

La Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente di Campobasso lancia un appello accorato per aiutare il canile del capoluogo del Molise. Servono coperte tanti volontari che aiutino a ripulire la neve nei piazzali dei cani,da vicino le porte nei box in modo da aprire la strada che porta alla struttura situata in contrada “S. Stefano”. Per donare le coperte ci si può rivolgere ad Alessandro Vitale, via Venezia 55 Campobasso cap 86100 o contattarlo al numero di telefono 3208056907.

susy

LEIDAA CAMPOBASSO, APPELLO PER CURARE LA CAGNOLINA SUSY

Si chiama Susy ed è una dolcissima cagnolina recuperata qualche giorno fa dalla Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente di Campobasso. Qualche incosciente al volante l’ha purtroppo investita lasciandola a terra con alcune fratture al bacino. “Per questo motivo – spiega la presidente della sezione Leidaa di Campobasso Maria Lanzillo – dobbiamo sottoporre l’animale a un intervento chirurgico, preceduto da risonanza e visita neurologica”. Chiunque volesse contribuire alle spese può chiedere maggiori informazioni al numero di telefono 3284443561 o inviare un bonifico all’iban IT 35 L 05262 03802 CC1401256026.

leidaacampobasso

LEIDAA CAMPOBASSO RACCOGLIE 300 CHILI DI CIBO PER CANI

Lo scorso venerdì e sabato presso l’ipermercato Conad la sezione della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente di Campobasso ha organizzato una raccolta di mangime secco e umido. In appena due giorni il risultato è stato a dir poco record: circa trecento chili fra cibo secco e umido. “Gran parte di questo cibo – dice la presidente Maria Lanzilla – andrà al canile comunale di Santo Stefano, mentre una parte sarà tenuto per per i cani del nostro stallo”. E non è l’unica iniziativa che la Leidaa Campobasso ha organizzato. Il prossimo si terrà questo week end alla festa del cioccolato di Campobasso per fare una raccolta fondi per medicine, pipette e altre attrezzature per animali da donare al canile di Campobasso.

cagnolinacampobassogiusta

LEIDAA CAMPOBASSO SALVA UNA CAGNOLINA IN FIN DI VITA

Quando Maria Lanzillo della sezione di Campobasso della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente l’ha salvata la cagnolina, che non ha ancora un nome, era a bordo di una strada, magrissima, spelacchiata e piena di vermi. “Appena l’abbiamo portata dal veterinario – dice Lanzillo – abbiamo potuto constatare che era in condizioni davvero critiche: pesava solo 5 chili, aveva 33 gradi di temperatura corporea, livelli bassi di emoglobina e larve sparse sul corpo, anche vicino agli occhi. Il dottore ha detto che l’animale, che si sta riprendendo, non è ancora fuori pericolo”. Per questo motivo la Leidaa di Campobasso, prima ancora di qualcuno che si proponga per adottarla, ha bisogno di qualche donazione per seguirla nel delicato percorso di riabilitazione. “Le cure saranno di sicuro lunghe e costose, per questo cerchiamo persone di buon cuore che diano qualcosa per aiutarla” conclude Lanzillo.

Chiunque volesse darci una Zampa per pagare le spese veterinarie può scrivere o chiamare al numero 3284443561,
Oppure fare un bonifico al seguente Iban:
IT35L0526203802CC1401256026 intestato a leidaa sezione di Campobasso