Veronica Musumeci_catania

LEIDAA CATANIA, DOMENICA 11/6 MICROCHIP GRATUITO A MASCALI

Domenica 11 giugno nella struttura del centro sociale di via Livatino a Mascali, a partire dalle 9, sarà assicurato un servizio gratuito di microchippatura con i medici veterinari dell’Asl 3 di Giarre. L’iniziativa rivolta ai possessori di cani del territorio comunale mascalese, è promossa dal Comune di Mascali con il supporto dell’Asp e della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente presieduta da Veronica Musumeci.
Così un comunicato congiunto del Comune di Mascali e della Leidaa sezione Catania.

canilelanzillo

LEIDAA SESTO E CATANIA, COOPERAZIONE PER FAR ADOTTARE I CANI DEL SUD

Una partnership fra la sezione della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente di Catania e la delegata della Leidaa di Sesto San Giovanni Tatiana Vatorta. “Ho contattato la presidente Veronica Musumeci – racconta Valtorta – di farmi sapere di volta in volta se ci sono cani sul suo territorio randagi o rinchiusi in canili lager che rispettando alcuni requisiti che ha definito il canile dove sono volontaria, in provincia di Milano, dove hanno sicuramente più possibilità di essere adottati. Veronica già ha individuato un cane simil bracco randagio che chiederò alla responsabile del canile di mettere in lista affinché al più presto possa entrare da noi. I cani saliranno in aereo come Leidaa e tutto sarà gestito dalla nostra associazione che consegnerà il cane al canile”. Per poter viaggiare ed essere ammessi dal canile gli animali dovranno avere alcuni requisiti: non devono essere molossoidi, pit-bull o cani fobici; via libera invece ai cani di taglia piccola e media, massimo di 15/20 chili, di qualsiasi età, cuccioli, adulti o anziani. Tutti devono avere il test della leishmaniosi e dell’ehrlichiosi canina, possibilmente sterilizzati.
La Leidaa Sesto aveva già collaborato in passato con Veronica. “Quando c’è stata l’emergenza neve del Sud – spiega Tatiana – abbiamo inviato tanto cibo e coperte a Veronica che le ha poi distribuite alle realtà locali che erano in difficoltà. Questa nuova collaborazione nasce pertanto da una stima reciproca e da un rapporto di fiducia che si e’ creato nel tempo. Ritengo fondamentale che le sezioni del Nord stringano queste forme di collaborazione con le realtà del Sud in cui il randagismo e la violenza sugli animali sono una realtà purtroppo quotidiana che necessitano di una sinergia costante e solida nel tempo”.