2-4_Img4-3__800x600px__CAVALLI_2

FIRMA LA PETIZIONE PER RICONOSCERE IL CAVALLO ANIMALE D’AFFEZIONE

Ai presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati

PREMESSO CHE
–  l’Italia è, purtroppo, il maggior consumatore europeo di carne equina
–  una quota consistente dei cavalli macellati nel nostro Paese proviene dall’estero, dopo lunghi e tormentosi viaggi per mezza Europa;

CHIEDO l’approvazione della proposta di legge AC 322, dell’on. Michela Vittoria Brambilla, “Norme per la tutela degli equini e loro riconoscimento come animali di affezione”, che vieta tra l’altro:
–  la macellazione, l’esportazione a tal fine (anche indiretta), la vendita e il consumo delle carni di equini
–  l’utilizzazione in spettacoli o manifestazioni che comportano pericolo o stress per gli equini
–  lo sfruttamento e l’imposizione di prestazioni superiori alle capacità fisiche o contrarie alle caratteristiche etologiche degli equini
–  l’utilizzazione degli equini per esperimenti scientifici o finalizzati alla clonazione