Campania-Marianna con Sandy

LEIDAA PER EMERGENZA COVID-19, ANCHE IN CAMPANIA MOLTISSIMI INTERVENTI: LA STORIA DI SANDY DI POMIGLIANO D’ARCO (NAPOLI) E DELLA SUA FAMIGLIA IN DIFFICOLTÀ

Quella di Sandy è una storia che ha toccato il cuore delle volontarie. Quando l’intera famiglia è stata colpita dal coronavirus, non c’era più nessuno a prendersi cura di Sandy, maltesina di due anni: una situazione difficile senza l’intervento di Antonella e Marianna, della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente di Pomigliano d’Arco (Napoli). Grazie a loro a questa cagnolina non sono mai mancate le passeggiate quotidiane di cui aveva bisogno. Tutto sembrava risolto per il meglio finché non è arrivata la terribile notizia: mentre tutti i membri della famiglia sono guariti per la sua mamma umana non c’è stato nulla da fare. Da allora Sandy sente tanto la sua mancanza della sua mamma, anche se è letteralmente sommersa di affetto dal suo papà e dalle sue ziette. Marianna, che l’ha portata fuori finché la famiglia è risultata positiva, di tanto in tanto va a trovarla e, ancora oggi, la cagnolina non aspetta un solo istante a saltarle in braccio!

Questa storia è solo una delle tante che possono raccontare i volontari della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, impegnati nell’iniziativa “LEIDAA per emergenza Covid-19” che, da oltre un anno, vede protagonisti duemila donne e uomini su tutto il territorio italiano a sostegno delle famiglie con animali colpite dal coronavirus. Sono decine di migliaia le richieste di aiuto e migliaia gli interventi: “passeggiate” per i cani di persone malate o in quarantena, cani e gatti (e altri pet) presi in carico perché i proprietari non potevano occuparsene o non sono sopravvissuti, trasferimenti e adozioni, pasti e interventi sanitari donati agli animali di persone in difficoltà.

Frequenti le passeggiate: sono migliaia i cani di cui si prendono cura i nostri volontari per un periodo medio di due settimane (la durata della quarantena), in alcuni casi per due o tre volte al giorno. Si tratta complessivamente, di decine di migliaia di passeggiate singole, della durata di 20/30 minuti, e decine di migliaia di ore di assistenza gratuita. Molti anche gli animali (cani, gatti o altri pet) presi in carico dai volontari LEIDAA che li tengono nelle loro case e li assistono come fossero i propri durante il ricovero dei proprietari. La maggior parte di loro torna dalle famiglie (30 per cento) o ne trova una nuova (40 per cento). Alcuni proprietari, infatti, sono deceduti, altri non li hanno più potuti tenere per gravi problematiche di salute o economiche. Altri sono ancora con i volontari che provvedono a tutte le loro esigenze e cercano loro una nuova casa.

“Tutti gli interventi – afferma l’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente LEIDAA – sono portati avanti con passione e grande spirito di sacrificio dai nostri bravissimi volontari, a titolo del tutto gratuito. La nostra Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente non lascia indietro nessuno ma, per farlo nel migliore dei modi, abbiamo bisogno del tuo sostegno: nella dichiarazione dei redditi trova il riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale”, metti la tua firma e inserisci il codice fiscale della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente onlus: 02692940139. A te non costa nulla – i fondi non assegnati finiscono comunque nel bilancio statale – ma per tante famiglie con animali in difficoltà può essere tutto: aiutaci ad aiutarli!”.

Per sapere di più su tutte le nostre attività è possibile consultare il sito www.leidaa.info, la pagina Facebook e i nostri social network ufficiali e scaricare un bellissimo libro fotografico al link https://leidaa.info/wp-content/uploads/2020/11/LEIDAA-per-Emergenza-Covid-19-1_compressed.pdf. “È innanzitutto – ricorda la presidente Brambilla – un omaggio ai nostri splendidi volontari, che voglio ringraziare con tutto il cuore per il grande lavoro svolto durante l’emergenza e perché continuano oggi, senza chiedere nulla in cambio, a garantire il loro generoso impegno a favore dei nostri fratelli più piccoli, che, per esprimere la loro gratitudine, possono soltanto scodinzolare e abbaiare”.

Per richiedere aiuto basta chiamare la sede centrale LEIDAA, al numero 02-94351244.

napoli4zampe

LEIDAA NAPOLI: A “QUATTROZAMPE IN FIERA” DUE CORNER PER LE ADOZIONI. ON. BRAMBILLA: “IL NOSTRO IMPEGNO È DARE A TUTTI UNA CASA”

“L’amore non si compra: adotta anche tu un trovatello”. È questa la frase che la Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente ha scelto come motto per la sua partecipazione a “Quattrozampe in Fiera”, la fiera più pet friendly d’Italia che si terrà il prossimo 13 e 14 aprile alla Mostra d’Oltremare di Napoli. Grazie all’impegno dei suoi volontari, la LEIDAA allestirà due corner per promuovere e agevolare le adozioni. “L’amore che i nostri compagni di vita sono in grado di donarci è unico e irripetibile”, ha detto l’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente di LEIDAA e madrina dell’iniziativa in fiera. “Ogni cane, ogni gatto e tutti gli animali abbandonati meritano di avere una bella casa in cui vivere felici: i rifugi del nostro paese sono pieni ed è nostro compito offrire a tutti gli animali che vi si trovano l’opportunità di vivere in una famiglia. È anche grazie ad eventi come “Quattrozampe in Fiera” che la nostra associazione ha la possibilità di portare avanti questo importante impegno con successo”.

dogstownferrara

LEIDAA NAPOLI: UN DOCUMENTARIO A FAVORE DELL’ADOZIONE

Lo scorso 6 dicembre il giornalista Rai campano Geo Nochetti ha girato un servizio sull’ dozione all’interno del rifugio Dog’s Town del Dott. Giovanni Ferrara. La Le.I.D.A.A. Napoli era presente per appoggiare questa ottima iniziativa . Con la Leidaa volontari guardie zoofile OIPA, ENPA, esponenti ASL , Carabinieri, Polizia locale, guardie forestali e vari volontari della struttura che si dedicano costantemente. È stata rilasciata anche da parte nostra un’ intervista sottolineando l’ importanza dell’adozione in un canile e della responsabilità di ognuno nel non abbandonare. Il servizio andrà in onda il 18 dicembre alle 7,30 nella parte dedicata al notiziario “Buongiorno Regione” esattamente nella trasmissione “4 ……e non solo”, ed in forma ridotta anche nel TG3 delle ore 19.30 . Lo Slogan sarà “IO NON SONO UN PELUCHE”. Ringraziamo sempre il dott. Giovanni Ferrara per la sua collaborazione e disponibilità.